L’agenda del fotosub – inizia il crowdfunding per l’autoproduzione

agenda fotosub

Un anno, 12 mesi: ti bastano per diventare un fotografo subacqueo?

Intendo per migliorare la tua tecnica di base, il tuo approccio al mondo subacqueo, per diventare un fotosub consapevole e creativo? Per assimilare quelle poche nozioni di tecnica veramente necessarie, mescolarle con la tua fantasia e il rilassamento necessario per muoverti bene sott’acqua, e cominciare a produrre buoni scatti?

Io penso che possa bastare, se veramente è quello che vuoi, e se ti impegnerai a eseguire gli esercizi raccomandati. E allora proviamoci. E mi rivolgo a tutti, da chi ha appena scafandrato una costosa reflex a chi voglia iniziare con una compatta.

agenda fotosub

È per questo che in questo libro voglio raccogliere, in modo volutamente disorganico e vagamente anarchico, 12 consigli di base per migliorare come fotosub. Dodici argomenti che io ritengo necessario approfondire per fotografare bene sott’acqua. L’invito è a leggerli con calma, ad assimilarli lentamente. Uno al mese? Nel tempo che ci vuole, anche tutti assieme, dipende soprattutto da te, se vai in acqua ogni giorno, solo nel weekend, solo nelle vacanze ai tropici… l’importante è non fermarsi alla teoria ma mettere in pratica. L’esperienza è fondamentale, si impara più da un’ora di immersione messa a frutto che da 10 ore passate sui libri (non dovrei dirlo, ma credo fermamente che sia così), e poi studiando con calma e senso critico i propri errori, e non cullandosi sui “mi piace” di cui i vostri amici vi gratificano sui social.

L’idea di questo libro mi è venuta conducendo dei workshop di fotografia naturalistica in giro per il mondo, ascoltando le vostre domande, vedendo, da vecchio fotografo nato nell’era della chimica, quali problemi pratici pone la fotografia digitale ai suoi nuovi adepti. Nasce così il piano di quest’opera.

agenda del fotosub

Il piano dell’agenda del fotosub comprende:

  1. Fotografo subacqueo: in principio era un click. Riepilogo delle nozioni di base.
  2. Macrofotografia: partiamo dal piccolissimo.
  3. La ricerca dello spazio negativo: diamo un ambiente alle nostre fotografie.
  4. Fotografare l’ambiente: vedere il mondo da vicino.
  5. Macro ambientata: la macrofotografia con il grandangolo.
  6. Miscelare la luce: uso dei flash e della luminosità ambientale.
  7. Fotografiamo nel torbido, anzi, fotografiamo il torbido.
  8. La sfida del fotografo: i pesci
  9. Cogliere l’attimo: scattare al culmine dell’azione.
  10. Comporre la foto e renderla gradevole.
  11. Grotte e relitti in luce artificiale e naturale.
  12. Il mondo di sopra visto da sotto.
  13. Raccontare per immagini.

Per ogni argomento ho suddiviso lo spazio disponibile in:

  • Un’introduzione dell’argomento, del tema fotografico, del consiglio.
  • Note specifiche sull’attrezzatura da utilizzare.
  • Note specifiche sulle tecniche fotografiche da applicare.
  • Esercizi da svolgere per fare esperienza, attraverso tentativi, errori, affinando il giudizio critico.
  • Annotazioni sull’atteggiamento corretto da tenere durante l’immersione fotografica.

E tante fotografie da guardare con attenzione, perché ritengo che il sistema migliore per imparare a fotografare sia spiare le immagini realizzate da altri, esaminarle con senso critico, anche per capire come migliorarle. E non cercare di rifarle uguali, casomai di farne di migliori, sviluppando un tuo stile unico e originale.

 

L’agenda del fotosub – self publishing

Ho deciso di autoprodurre ed editare in proprio quest’opera, per motivi vari. Per iniziare la pubblicazione di una versione cartacea e di una versione ebook, 240-250 pagine a colori, con circa 200 fotografie, ho bisogno di partire con un budget minimo di 5000 euro.

Eccomi qua. Ho deciso che, se dovessi raccogliere una cifra inferiore, inizierei comunque con la sola versione cartacea.

Avete la possibilità di partecipare a un crowdfunding per rendere fattibile questo progetto. Chiunque può partecipare, e chiunque mi dia una mano sarà ricompensato secondo lo schema visibile qui:

agenda fotosub

 

Le copie del libro saranno inviate ovviamente alla realizzazione dello stesso. In caso di raccolta di fondi insufficiente per avviare qualsiasi progetto, ai donatori sarà restituita la cifra versata, o in alternativa sarà proposta una nuova raccolta fondi.

I costi di spedizione sono da considerarsi inclusi (a mio carico).

Condividete, se vi piace.Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone